7zip il più potente degli archiviatori

7-Zip è un software gratuito e open source la cui utilità consiste nel creare “archivi” contenenti file che possono essere compressi. In materia di compressione / decompressione, 7zip è uno dei programmi più famosi e diffusi al mondo, in virtù della sua facilità d’uso e del suo ottimo algoritmo di compressione.

Tra il 2002 e il 2016, 7zip è stato scaricato 410 milioni di volte solo dal sito SourceForge.

7ZIP 19.00 ⠇ Windows 64 Bits 7ZIP 19.00 ⠇ Windows 32 Bits 7ZX 1.7.1 ⠇ MacOS < 10.15 P7ZIP 16.02 ⠇ Linux

 
7zX è disponibile solo per MacOS versioni precedenti a 10.15 Catalina

Interfaccia 7zip

La breve storia di 7-Zip

Sviluppato e pubblicato nel 1999 da Igor Pavlov, 7zip utilizza un proprio formato di archivio, ovvero il formato 7z. Tuttavia, è in grado di leggere e scrivere numerosi altri formati di archivi compressi.

Il software può essere utilizzato con la riga di comando oppure tramite un’interfaccia grafica (o interfaccia utente) in grado di integrarsi nel sistema operativo Windows.

Il codice sorgente 7zip è perlopiù concesso sotto licenza GNU LGPL con una restrizione riguardante il codice sorgente per il formato RAR.

Questa limitazione afferma semplicemente che la funzione di decompressione RAR non può essere utilizzata per il reverse engineering e per esportare il sistema di compressione RAR e il suo algoritmo.

7zip opzioni

Il formato di file 7z

Per impostazione predefinita, 7zip crea archivi in formato 7z, cioè con file con estensione .7z.

Ogni archivio può contenere più directory e file. Poiché si tratta di un formato “contenitore”, la sicurezza e la riduzione tramite compressione sono completate utilizzando una combinazione di filtri.

L’operazione può includere l’uso di filtri preprocessori, di algoritmi di compressione e filtri di crittografia.

Nell’ambito della compressione 7z utilizza un’ampia varietà di algoritmi; i più comuni sono bzip2, PPMd, LZMA2 e LZMA.

Sviluppato da Pavlov, il LZMA è un sistema relativamente nuovo e ha fatto il suo debutto per essere usato principalmente con il formato 7z.

LZMA utilizza un dizionario di compressione che può raggiungere una dimensione di 4 GB.

Grazie a un rapporto di compressione più alto, questo formato è più veloce di bzip2 e risulta più rapido di quest’ultimo anche in virtù di rapporto di decompressione superiore.

Il formato 7z è aperto e con struttura modulare, ragion per cui consente continui miglioramenti. I nomi dei file sono in formato Unicode.

TopTenReviews (un sito professionale) ha rilevato che la compressione 7z era migliore almeno del 17% rispetto al formato ZIP.

Il sito ufficiale in lingua inglese di 7-Zip spiega che dal 2002 il rapporto tra i risultati della compressione dipende molto dalle tipologie di file per i test. Stima inoltre che “solitamente, 7-Zip comprime in formato 7z dal 30 al 70% in più rispetto al formato zip e dal 2 al 10% in più rispetto ad altri software compatibili con zip.”

Tutte le specifiche tecniche del formato di file 7z sono disponibili con il codice sorgente 7zip nella cartella “doc”.

Va ricordato che sebbene il formato di file 7z sia stato creato di base solo per 7zip, dal 2011 la maggior parte dei software di archiviazione può usarlo. Un’eccezione in tal senso è il gestore di archivi nativo di Windows che ancora non supporta il formato 7z.

7zip e svariati altri formati di archivio

7zip è in grado di gestire molti formati di archivio compressi e non compressi (per comprimerli e decomprimerli). Abbiamo ad esempio i formati ZIP, Gzip e:

  • APM
  • ARJ
  • CHM
  • cpio
  • DEB
  • VHD
  • JAR
  • LHA/LZH
  • LZMA
  • MSLZ
  • XML
  • WIM
  • RAR
  • RPM
  • smzip
  • SWF
  • onepkg
  • tar
  • XAR
  • DMG
  • FAT
  • HFS
  • UDF
  • xz
  • ISO
  • MBR
  • NTFS
  • SquashFS
  • FLV
  • bzip2

7zip supporta inoltre il formato ZIPX solo per la decompressione. Questa aggiunta è stata immessa con la versione 9.20 rilasciata nel 2010.

7zip può aprire alcuni file MSI, consentendo l’accesso ai meta-file senza vedere il contenuto principale.

Alcuni “installer” di Microsoft come CAB (compressione LZX) e NSIS (compressione LZMA) possono essere aperti.

Allo stesso modo, alcuni file eseguibili di Windows (.EXE) che possono auto-estrarsi o che contengono degli archivi (come nel caso di alcuni file di Setup) possono essere aperti come archivi 7-zip.

In caso di compressione in ZIP o gzip, 7zip utilizza il proprio codificatore DEFLATE, permettendo una compressione molto migliore, ma perdendo di velocità rispetto alle usuali implementazioni zlib DEFLATE su altri software.

Il codificatore DEFLATE di 7zip è disponibile separatamente come elemento della suite di strumenti AdvancedCOMP.

Il motore di decompressione degli archivi RAR è stato sviluppato utilizzando il codice sorgente disponibile gratuitamente dal programma unRAR, che tuttavia ha posto una restrizione sulla creazione di file RAR compressi.

A partire dalla versione 7zip v15.06 (e per le seguenti), l’estrazione del file nel formato RAR5 è stata resa possibile.

Alcuni sistemi di backup usano come software di archiviazione 7zip; è il caso ad esempio di alcuni backup di Android in formato .tar che possono essere estratti con un software di decompressione (ed estrazione) come 7zip.

(image)

Il gestore di file interno di 7zip

7zip è davvero facile da usare grazie alla sua interfaccia grafica, inclusiva anche di un file manager.

Questo file manager offre una barra degli strumenti con la possibilità di creare un archivio, estrarlo, testarlo per rilevare errori, copiare, spostare ed eliminare file e anche aprire le proprietà di un file per vedere solo la parte 7zip.

Questo file manager non mostra, per impostazione predefinita, i file nascosti, a causa della politica di Windows Explorer.

È quindi possibile trovare tra le informazioni del file il nome, la data di modifica, la dimensione originale e le dimensioni compresse, gli attributi e i commenti (tutti i commenti di una singola cartella saranno contenuti in un file di testo che si troverà alla base della cartella stessa e che sarà denominato description.ion: un file di testo che potrà ovviamente essere elaborato offline).

Entrando nelle impostazioni, vengono visualizzate tutte le unità interne ed esterne del computer.

Continuando a salire verso la radice del sistema, si arriverà a 4 opzioni: Computer (dove è visualizzato l’elenco di unità presenti sul computer), Documenti (dove è visualizzato l’elenco di documenti dell’utente Windows, in genere nella cartella “Documenti”), Rete (dove si visualizzano tutti i client connessi) e \\.

(lo stesso di Computer, tranne per il fatto che qui si visualizzano anche le unità NTFS per operazioni a basso livello).

Il kit di sviluppo 7zip

7zip utilizza un SDK LZMA, originariamente concesso sotto licenza GNU LGPL e Common Public License, con ulteriori eccezioni (licenza semplificata per codice non modificato).

Il 2 dicembre 2008, l’SDK di 7zip è stato immesso da Igor Pavlov nel dominio pubblico. È quindi possibile ottenere il codice sorgente di 7zip per sviluppare le proprie soluzioni.

diversi formati di compressione

Utilizzare 7zip con interfaccia a riga di comando

Sono disponibili due versioni di 7zip, tra le quali una versione 7zip con interfaccia a riga di comando.

7z.exeutilizza librerie esterne e un file eseguibile, 7za.exe, che contiene i consueti moduli incorporati ma con supporto solo per compressione / decompressione 7z, ZIP, gzip, bzip3, Z e Tar. È disponibile una versione a 64 bit per sfruttare una migliore gestione della memoria e la potenza di elaborazione del computer per ottenere una compressione più rapida. Tutte le versioni di 7zip supportano il multithreading.

La versione 7zip 7za.exe è disponibile per altri sistemi operativi UNIX (MacOS, Linux, FreeBSD) e FreeDOS, OpenVMS, AmigaOS 4 e MorphOS, con il nome di p7zip, anch’essa sviluppata e aggiornata da Pavlov, il creatore di 7zip.

7zip modalità console

Funzionalità di 7zip

• 7zip supporta l’algoritmo di crittografia AES a 256 bit. La crittografia può essere abilitata per i file e la gerarchia di un archivio 7z. Quando la gerarchia è crittografata, gli utenti devono inserire una password per poter vedere il nome dei file contenuti nell’archivio. È anche possibile trovare lo standard di crittografia AES per i file ZIP, sviluppato appositamente per WinZip, ma in quel caso non ci sarà crittografia dei nomi dei file come con l’archivio 7z.

• Possibilità di utilizzare 7zip come efficace metodo di backup poiché sa come gestire i volumi dinamici.

Utilizzo come file manager: in modalità dual-panel, è possibile usare il gestore di file nativo di 7zip come un qualsiasi “Orthodox File Manager” (o OFM) che lo rende assai facile da navigare attraverso una struttura ad albero pur avendo accesso diretto alle linee di comando.

Supporto multithreading: 7zip sa come sfruttare i processori multi core (CPU).

Apertura di file EXE come archivi: 7zip può aprire file eseguibili e al contempo decomprimere i dati contenuti nel Setup o nell’Installer senza la necessità di eseguirli.

Estrazione di archivi con nomi di file corrotti: 7zip è in grado di rinominare i file i cui nomi sono stati danneggiati.

Creazione di archivi autoestraenti: estremamente pratico per l’uso disgiunto e per approfittare della potenza di 7zip grazie a un file 7z autoestraente che può essere lanciato anche se il software non è presente sul computer dove si vuole leggere l’archivio 7z.

Interfaccia di comando online: estremamente pratica (anzi, obbligatoria!) per professionisti ed esperti.

Interfaccia grafica: molto semplice da comprendere, l’interfaccia utente di 7zip per Windows è pensata su misura, mentre per p7zip è semplicemente la GUI di Unix / Linux Archive Manager a essere utilizzata.

Suggerimento: attenzione all’ordine dei file

7-zip non controlla il modo in cui i file sono ordinati in un archivio. Allo stesso modo, non tiene conto dell’ordine del nome dei file sulla riga di comando.

Pertanto, se avete assolutamente bisogno di mantenere un ordine preciso dei file in un archivio, 7zip non se ne prenderà cura. Ad esempio, il formato file EPUB (che è basato su formati Zip e HTML) richiede un certo ordinamento dei suoi file in un archivio: un file chiamato “mimetype” deve essere il primo in un archivio ZIP.

7zip e la sicurezza

Gli archivi autoestraenti (che includono al loro interno l’eseguibile di 7zip “installer”) sono esposti all’esecuzione di un codice arbitrario attraverso la pirateria delle DLL: l’operazione consiste nel caricare una DLL chiamata UXTheme.dll quando è presente nella stessa cartella dell’eseguibile 7zip, per aggiungere un codice dannoso.

Un’idea piuttosto ingegnosa da parte degli hacker. La vulnerabilità è però ora colmata, grazie a una protezione apposita contro il precaricamento della DLL per l’eseguibile 7zip ma anche per i suoi moduli SFX.

7zip nella versione 18.05 mostrava una vulnerabilità di esecuzione arbitraria del codice nel modulo di estrazione degli archivi RAR, una debolezza risolta il 30 aprile 2018, come prova del costante ed eccellente aggiornamento di 7zip in materia di sicurezza.

estrazione con 7zip

Riconoscimenti e recensioni riguardanti 7zip

7zip è raccomandato in Francia dalla SILL (Socle Interministériel de Logiciel Libre); è quindi un software libero e gratuito promosso dallo Stato francese come parte della modernizzazione generale dei suoi sistemi informatici.

Nel 2012, Snapfiles ha assegnato una valutazione di 4,5 su 5 stelle a 7zip, aggiungendo: “la sua interfaccia e le sue caratteristiche sono piuttosto basilari, ma il rapporto di compressione è sorprendente.”

Nel 2009, Justin James di TechRepublic (rivista per professionisti dell’informatica) sottolineava che 7zip aveva una “apprezzabile” integrazione del file system Windows e descriveva le prestazioni di compressione / decompressione di 7zip come “curate”.

Nonostante la presenza di impostazioni che possono “confondere alcuni utenti”, concludeva che

“7zip si posiziona perfettamente come strumento a metà tra le funzionalità avanzate di Windows e le funzionalità presenti in software a pagamento; inoltre 7zip è in grado di supportare un’ampia varietà di formati di file.”

7zip ha ricevuto dei riconoscimenti, in aggiunta alle molte recensioni professionali positive. Nel 2007 SourceForge.net ha premiato la community con i titoli “Miglior concept tecnico” e “Miglior progetto”.

Nel 2013 7zip ha anche ricevuto il premio “Tom’s Hardware Elite” per la sua incomparabile velocità e per il suo rapporto di compressione.

7zip: il miglior software di compressione e decompressione di archivi?

Nell’ottobre 2014 il sito specializzato Clubic si poneva questa domanda, scoprendo che 7zip era diventato il terzo software di compressione / decompressione più scaricato dal suo sito. Ha dunque pensato di eseguire un test in cui 7zip è stato confrontato con Peazip, Winrar e Winzip.

Il test è stato svolto seguendo questi parametri:

2 cartelle (una riempita con supporti audio, video, immagini e documenti in diversi formati compressi e non compressi, l’altra contenente eseguibili di tutti i tipi come software “non compressi” e file di installazione) da comprimere e decomprimere in modalità “Ultimate” o “Maximum”.

Le versioni utilizzate sono state tutte versioni stabili e sulla stessa macchina (AMD A4-5400, RAM 4g8, Windows 8.1 64bit). Le accelerazioni GPU (OpenCL) sono state disabilitate sul software che lo consentiva.

compressione di media e documenti

Risultato: per i file media (quasi 3GB di file), è Winzip che spicca per potenza di compressione con il suo formato ZIPX (88%). Seguono 7zip e Peazip con un rapporto di compressione del 92%.

Per quanto riguarda la velocità di compressione e decompressione, Winrar e Winzip sono ai primi posti con il formato ZIP, ma a discapito del tasso di compressione, del 97% e del 96%. 7zip è quindi più lento nella compressione, ma più efficiente.

Attenzione però, durante il test il bilanciamento della potenza cambia completamente con la seconda cartella da comprimere / decomprimere:
compressione eseguibile con 7zip

Conclusioni di Clubic

“7zip è piuttosto buono in compressione, meno per la velocità. La decompressione è un po’ meglio. Il formato ZIPX potrebbe superarlo se non necessitasse di così tanto tempo per la decompressione. “

Per quanto riguarda la seconda cartella con software ed eseguibili:

“Il formato 7z è il miglior formato. 10 minuti di compressione per un rapporto di compressione del 89,90% (su una cartella di quasi 1 GB).”

“7zip non delude. Non è certamente il più grazioso o il più veloce, ma (…) se state cercando un software di archiviazione gratuito e affidabile, rivolgersi a lui è una buona scelta.”

Questo test si è concluso con un elenco dei più e dei meno del software: i punti a favore si riferiscono a semplicità, efficienza, integrazione con il sistema Windows e potente algoritmo di compressione.

I meno riguardano una critica bizzarra: Clubic definisce infatti l’interfaccia utente di 7zip come “stalinista”, avendo comunque sottolineato in precedenza che una GUI “graziosa” non è certo ciò che il 99% degli utenti si aspetta da 7zip.

L’altro punto sollevato durante il test e che 7zip è più potente, ma è purtroppo anche più lento. Rimane comunque sempre la prima scelta della redazione di Clubic, poiché è gratuito!

7ZIP 19.00 ⠇ Windows 64 Bits 7ZIP 19.00 ⠇ Windows 32 Bits 7ZX 1.7.1 ⠇ MacOS < 10.15 P7ZIP 16.02 ⠇ Linux

 
7zX è disponibile solo per MacOS versioni precedenti a 10.15 Catalina